seminari yoga lo yoga nelle scuole primarie attraverso la danza(dagli asini agli asana( libro ) corsi a Bologna scuola di formazione per insegnanti yoga Magri da morire ( libro ) Letras de Tango ( libro ) Letras de Tango Espanol (Lunfardo) scuola di teatro danza Chorea Improvvisazione - danza sceneggiatura / scenario LETRAS DE TANGO sscenario/sceneggiatura / THE MOTHER tango Aikido Antonietta Rozzi yoga per bambini Masaki Iwana White butoh Yumiko Yoshioka danza Butoh The Shrima ( Y.A.I ) Michelle Kaminski Y.A.I YOGA
Home >  Festa della mamma

8 Maggio 2012
Cara mamma, spero che questa lettera arrivi in tempo per farti gli auguri della tua festa. Scusa se è un anno esatto che non mi faccio viva come al solito, ma qui in India le cose non vanno così tanto bene come speravo e i soldi non bastano mai. Come se non bastasse mi hanno rubato il pc, il cellulare, il passaporto e il portafoglio. Devo dirti che ho chiesto persino per strada la carità e ho fatto persino altro che non ti posso raccontare. E io che speravo anche di trovarmi un fidanzato qua! So che anche tu, cara mamma, non te la passi bene, leggo ora sui giornali che ti hanno ridotto la pensione. Povera mamma, era già così bassa, facevi così fatica a tirare avanti prima, figuriamoci ora, ma sono tranquilla perché so, cara mamma, che sei una donna forte e intelligente e che te la caverai ugualmente. Proprio a te cara mammina con tutti quei problemi di salute e con quella terribile menopausa! La menopausa è un insulto alla femminilità! Che ingiustizia! Presumo, comunque, che quel brutto periodo sia passato e che accetti la vecchiaia che avanza con dignità e serenità. In qualche modo vedrai che te la caverai, sei così abituata al sacrificio! Io appartengo a un'altra generazione, per me è un po’ più dura, abituata a non farmi mancare nulla anche grazie a te. Mi si strazia il cuore, dunque, ora, doverti chiedere, nelle tue condizioni un piccolo aiuto economico, ma credimi, non so proprio come fare, non riesco neppure a farmi uno spinello. Non ti chiedo pertanto metà della tua pensione come eri solita spedirmi ogni anno, ma almeno un quarto, voglio venirti incontro, sono stanca di fare la barbona qui in India, poi un giorno vedrai che sarai ricompensata se non da me da un'altra parte, questo è quello che insegna la filosofia indiana. Colgo l’occasione per mandarti anche quest’anno in occasione della festa della mamma i miei più affettuosi auguri e già che ci sono ti auguro una buona Pasqua, un buon Natale e un felice anno nuovo quando arriveranno.
Federica
8 maggio 2013
Cara Federica, la tua lettera la sto leggendo solo ora, un anno dopo, esattamente. Mi dispiace. Me l’ha spedita la vicina di casa, ora vivo alle Bahamas. Eh si, sono cambiate molte cose da un anno a questa parte. Ti ricordi l’onorevole Rossi? L’inquilino che abita in quel bellissimo attico sopra di noi? Come sai sono sempre stata segretamente innamorata di lui ma la cosa era senza speranze, più giovane di me, la sua posizione sociale, inoltre era sposato. Ebbene, un anno fa, è morta sua moglie già malata terminale da anni. La notte dopo il funerale, ha bussato da me, stava molto male, una crisi di ansia, io l’ho fatto sdraiare sul divano, gli ho fatto un massaggio sul petto, lui mi ha preso una mano e non me l’ha più lasciata. Il nostro è davvero un grande amore, ci siamo anche sposati, inoltre è andato in pensione anche lui e prende 20.000 euro al mese che ce li godiamo ogni giorno in questo posto meraviglioso. Mi dispiace doverti dire che non posso spedirti i soldi perché la pensione ora me l’hanno tolta tutta. In Italia, ora le cose vanno così, se non produci, se non funzioni, se sei vecchio, meglio che muori perché crei solo dei problemi ai giovani. A questo proposito devo anche dirti che la tua vecchia dada, si è buttata dalla finestra e naturalmente è morta perché la sua già bassissima pensione di 200 euro era stata ridotta a 20 euro per cui ha preferito morire in quel modo piuttosto che di fame. Mio marito non può aiutarti perché, essendo stato fregato e derubato dalle sue ex amanti moldave, cubane e rumene, non dà più soldi a nessuno, me compresa, ma sta tranquilla non mi fa mancare nulla, ho una cameriera fissa, un massaggiatore cinese ogni mattina, uno chef indiano. Ogni giorno mi riempie di regali, coccole, si va sempre al ristorante, inoltre ho il conto aperto ovunque: negozi, estetiste, palestre, parrucchieri ecc. . .Ti ricordi tutte le malattie di cui offrivo? Sparite. Colgo l’occasione per dirti che la menopausa é in realtà un periodo che si può superare benissimo non facendone un problema. Certo, i soldi, aiutano a vivere meglio. Se per caso passi da queste parti passaci a salutare, avrai l’occasione di vedere anche la figlia dell’onorevole Rossi che da poco ci ha fatto il regalo di una bellissima nipotina, è sempre qua con noi e noi siamo ringiovaniti di 20 anni. Ti voglio tanto bene.
La mamma

 

Warning: gethostbyaddr(): Address is not a valid IPv4 or IPv6 address in /home/riccardo/ivanabrigliadori.com/statistiche/php-stats.recphp.php on line 282